Altri Mondi

Erbe magiche: quali sono e come utilizzarle per rituali e amuleti

08-04-2024
Gli oroscopi di
Sin dai tempi più antichi, la magia delle erbe ha affascinato un’ampia fetta di persone, e la sua pratica ha avuto in prevalenza un valore terapeutico. Esercitata prevalentemente da donne, le quali univano in sé la valenza della strega e quella della guaritrice, veniva praticata utilizzando gli strumenti che la natura metteva loro a disposizione: piante, fiori, radici, frutti. Ecco alcune indicazioni sulle piante magiche più conosciute, anche se la natura offre un serbatoio pressoché illimitato

Mandragora

La parte più caratteristica e utilizzata della mandragora è la radice a fittone, la quale spesso assume le sembianze del corpo umano, un curioso aspetto antropomorfo. Pianta sacra per eccellenza, dedicata alla dea Ecate, è velenosa, considerata afrodisiaca e impiegata in rituali atti a favorire l’amore e la passione. Viene usata anche per il denaro o per trovare un nuovo lavoro. Favorisce la protezione, aumenta la fertilità e migliora la salute.

Sacchetto magico per aumentare il proprio fascino ed essere seducenti: mettete in un sacchetto di cotone rosso un pezzetto di radice di mandragora, un granato e sette petali di rosa rossa. Portatelo a contatto con la pelle.

Verbena

VEDI ANCHE Rituali di purificazione primaverili: quali erbe usare per allontanare le energie negative OroscopoRituali di purificazione primaverili: quali erbe usare per allontanare le energie negative

Grazie alle sue virtù afrodisiache, la verbena è la pianta sacra a Venere in quanto veniva utilizzata per la preparazione di filtri d’amore. Per i Romani, invece, era sacra a Giove e veniva usata per purificarne gli altari. La verbena è efficacissima nei rituali d’amore o di riconciliazione. Agisce beneficamente sulla volontà allontanando la malinconia e l’angoscia. È molto potente per rimuovere la stanchezza esistenziale, per far tornare la voglia di vivere e per facilitare nuove idee e progetti. Favorisce la purificazione, la protezione, la pace, la giovinezza, il sonno e l’acquisizione di denaro.

Sacchetto magico per trovare l’amore: prendete un sacchettino di cotone bianco e chiudetelo con un nastro dello stesso colore. Dentro al sacchetto mettete alcuni fiori di caprifoglio, di verbena e petali di rosa, cinque chiodi di garofano, una conchiglia, un pezzetto di rubino. Tenetelo vicino alla pelle.

Rosmarino

È l’erba più potente per proteggere gli ambienti da influssi negativi ed è simbolo della speranza. Dona la fiducia, purifica, protegge e trasforma le energie negative in positive. Regala un sonno tranquillo e ristoratore, facilita la guarigione e la salute. Favorisce l’amore e la passione.  

La tradizione popolare suggerisce che i fiori di rosmarino, messi a contatto con la pelle del petto portino allegria e facciano scomparire le pene d’amore.

Salvia

Erba di fondamentale importanza nei rituali di guarigione, soprattutto in caso di depressione, stanchezza esistenziale e scarsa voglia di vivere. Dona energia e vigore a qualsiasi attività. Ha un forte potere anche nei rituali di denaro e facilita la realizzazione dei desideri. Promuove la saggezza, protegge e favorisce la longevità. Riporta l’armonia se vi sono delle liti o delle tensioni in famiglia.

Ecco la ricetta di un incenso da bruciare per la protezione di una persona: una parte di grani di incenso, una parte di foglie di salvia, una parte di peperoncino, qualche goccia di olio essenziale di iperico.

Lavanda

Pianta dallo splendido e intenso profumo e dal colore inconfondibile, l’uso più comune dei fiori di lavanda è quello di appenderla in sacchettini di tela dentro gli armadi contro le tarme. Presso i Romani era sacra alla dea Vesta. È una pianta molto potente, usata nei rituali di purificazione, per allontanare negatività, sfortuna e malumore. Favorisce la felicità, l’amore, l’ottenimento della pace interiore, migliora l’umore e consente di vedere la vita in modo più sereno e realistico.

Ecco la ricetta di una pozione per rilassare: mettere un cucchiaio di fiori di lavanda in una tazza di acqua bollente per cinque minuti, poi filtrare. Se ne possono bere fino a due tazze al giorno, dolcificando eventualmente con un cucchiaino di miele.

Leggi gli oroscopi di

Seguici su
Riproduzione riservata