Altri Mondi

Rituali di purificazione primaverili: quali erbe usare per allontanare le energie negative

26-03-2024
Gli oroscopi di
L'inizio della primavera fa desiderare di trascorrere più tempo all’aria aperta, di inebriarsi di colori e profumi, di ammirare fiori e piante, ma segna anche un profondo desiderio di rinnovamento, di pulizia interiore e dell’ambiente dove si vive. C’è chi inizia a praticare movimento, e c’è invece chi con rigore e organizzazione pulisce perfettamente la propria casa. Oggi scopriamo le erbe giuste per i rituali di purificazione primaverili

L’accurata pulizia della casa rappresenta la rampa di lancio per attuare un rituale di purificazione per allontanare le energie negative dall’ambiente domestico.

Sono piccoli gesti che hanno un impatto positivo su corpo e mente

Inoltre, aiutano la riflessione, il relax e la meditazione. Anche una semplice candela profumata può generare energia positiva e allo stesso tempo ripulire l'ambiente.

I rituali di purificazione più conosciuti

Fra i consigli più conosciuti per un’efficace pulizia energetica della casa vi è quello dell’utilizzo di sale grosso negli angoli della casa o sotto il letto. Basta qualche granello di sale, magari anche sui davanzali o sotto lo zerbino della porta d’ingresso Questa pratica serve per assorbire le energie negative presenti nelle stanze e soprattutto negli angoli, luoghi in cui si annidano più facilmente tali energie.

I rituali di purificazione consistono nel bruciare dei mazzetti di erbe aromatiche secche che emanano un aroma molto intenso.

La salvia bianca è la pianta più utilizzata, sia per le sue proprietà antibatteriche che per quelle di ripulire gli spazi dalle energie negative

Si possono utilizzare poi lavanda, rosmarino, pino, alloro. Queste piante sono ricche di oli essenziali atti a purificare gli ambienti grazie alla loro azione antibatterica, a profumare le stanze grazie al loro aroma gradevole e a migliorare la respirazione.

Gli smudge stick: cosa sono e a cosa servono

Molto conosciuti sono i cosiddetti "smudge stick", (bastoncini di fumo): si tratta di incensi naturali realizzati con erbe aromatiche e fiori essiccati, usati fin dall'antichità per rituali di purificazione.

Gli smudge stick purificano gli ambienti, le persone o gli oggetti dalle energie negative, combinando lo sprigionarsi degli aromi e degli oli essenziali grazie alla combustione, alle proprietà benefiche e terapeutiche delle piante, veicolate tramite la fumigazione: infatti smudging significa bruciare erbe e incensi.

Si possono acquistare già pronti o preparare autonomamente raccogliendo le erbe preferite, legandole con un filo di tessuto naturale, essiccandole bene affinché siano prive di umidità.

Prendete un po’ di tempo per voi da dedicare al rituale, poi accendete con una fiamma (fiammifero o accendino) la sommità del mazzetto di erbe

Scuotete delicatamente per far spegnere la fiamma, muovete il mazzetto gentilmente nell’aria affinché il fumo si espanda esattamente negli angoli della casa che volete purificare. Per la purificazione della persona accendete lo smudge stick, spegnetelo e muovetelo attorno al corpo, partendo dal capo, respirando a fondo il fumo, passando attorno al torace e alle spalle, fino alle gambe, spargendo il fumo con le mani. Quindi spegnete le braci appoggiando il mazzetto su una ciotola o una conchiglia, quando avrete finito la “pulizia”.

Le erbe adatte ai rituali di purificazione primaverili

Le erbe consigliate da bruciare sono salvia bianca, Palo Santo, lavanda, rosmarino, pino, alloro, ma si possono utilizzare anche altre piante a scelta.

La Salvia bianca (apiana)

Viene considerata pianta sacra: è utile per protezione, guarigione, realizzazione di desideri. Elimina le energie negative e purifica l’ambiente. Migliora l’umore, la memoria, l’attenzione e riduce lo stress e il dolore.

Palo Santo

Si tratta in realtà di una corteccia, utilizzata nei rituali di purificazione e meditazione in quanto regola l’armonia, l’equilibrio interiore, libera dalle energie negative e ha un effetto rilassante. Purifica il corpo anche a livello fisico. Ha effetto calmante sulla mente, stimola creatività e concentrazione, dona stabilità.

Lavanda

Ha un effetto rinfrescante e rilassante, calma la psiche e il corpo. È simbolo di amore, guarigione e pace. I fiori possono essere bruciati come incenso per favorire il sonno. È spesso usata per longevità, purificazione e gioia.

Rosmarino

È simbolo di protezione e saggezza, di salute e guarigione. Aumenta la concentrazione, la memoria, l’empatia e dà chiarezza mentale. I suoi poteri includono amore, protezione, longevità, facoltà mentali. Emette vibrazioni positive e purificanti, favorisce il sonno.

Pino

Ha proprietà balsamiche, dona protezione e sicurezza. Ottimo per la purificazione degli ambienti, in quanto libera dalle energie negative.

Alloro

Dona vitalità, è simbolo di divinazione, successo e saggezza. È antisettico e può essere bruciato per proteggersi dalle aggressioni batteriche.

Leggi gli oroscopi di

Seguici su
Riproduzione riservata