Curiosità

Manifesting e Visualizzazione Creativa: come utilizzare l’immaginazione per manifestare la propria realtà ideale

Gli oroscopi di
Le tecniche di pensiero del Manifesting e della Visualizzazione Creativa si basano sul semplice assunto che immaginare in modo vivido e reale i propri sogni e obiettivi e pensare positivo aiuti a realizzarli: scopriamo qualcosa in più

Volere è potere”, recita un detto molto antico e utilizzato. E per quanto lo si consideri, appunto, solo un modo di dire, queste poche parole possono invece rappresentare molto di più, soprattutto se accompagnate da un pensiero specifico, una visione mentale precisa e nitida di ciò che si desidera ottenere. Stiamo parlando della cosiddetta Visualizzazione Creativa e del Manifesting, tecniche di pensiero che si basano sul semplice assunto che immaginare in modo vivido e reale i propri sogni e obiettivi e pensare positivo aiuti a realizzarli.

Che cos’è la visualizzazione creativa

La visualizzazione creativa è una pratica che prevede la creazione di immagini mentali positive e potenzianti per manifestare desideri, raggiungere obiettivi o tagliare traguardi. È una tecnica che si basa sull’assunto che la mente influenza la realtà che viviamo, e che visualizzare ciò che realmente desideriamo in modo preciso e puntuale possa aiutare a realizzarlo, soprattutto se si accompagna il pensiero alla meditazione.

Questa tecnica viene spesso utilizzata anche come forma di “mental training” per aiutare le persone a cambiare il proprio modo di pensare e, di conseguenza, di agire. Le applicazioni sono diverse, dal lavoro allo sport passando per le relazioni personali e le finanza, e alla base c’è sempre l’idea che la mente sia uno strumento estremamente potente, che può influenzare il nostro comportamento e, con esso, il nostro mondo e ciò che ci circonda. 

Come coltivare la visualizzazione creativa

A prescindere che venga utilizzata come strumento psicologico o come pratica spirituale, la visualizzazione creativa è un invito ad agire prima sul pensiero per poi far seguire le azioni sulla base di quello specifico pensiero o modalità di pensiero. Ed è anche per questo che chi si è specializzato in questa tecnica - spesso mental coach e life coach -  fornisce una sorta di “protocollo” da seguire su base quotidiana. 

VEDI ANCHE Cerimonia del cacao, il rituale sacro per connettersi con sé stessi e aprire il cuore agli altri OroscopoCerimonia del cacao, il rituale sacro per connettersi con sé stessi e aprire il cuore agli altri

Si parte con la definizione degli obiettivi che si vogliono raggiungere, che bisogna avere ben chiari in mente, e si passa poi al rilassamento per raggiungere uno stato di calma in cui iniziare la visualizzazione. Spesso si ricorre a tecniche di respirazione e alla meditazione: una volta raggiunto lo stato ideale si passa a creare l’immagine vera e propria, immaginando in modo chiaro l'obiettivo desiderato o la situazione che si vuole manifestare e cercando di visualizzarli con tutti i sensi e con dettagli e sensazioni il più vividi possibili.  

Per rafforzare l’efficacia della visualizzazione il consiglio è poi quello di essere costanti, praticandola regolarmente e ripetendola per mantenere la motivazione e la chiarezza mentale su ciò che si vuole ottenere. È a questo punto che si può provare a passare all’atto pratico, mettendo in atto azioni concrete verso gli obiettivi desiderati. Un modo potrebbe essere tenere un diario per pianificare le mosse propedeutiche a raggiungere gli obiettivi, o ancora ricorrere a una vision board, una sorta di lavagna composta da foto e testi che ricordano un collage e che riflettono tutti i desideri e gli obiettivi prefissati.

Che cos’è il manifesting

Il Manifesting è anch’esso un utilizzo “mirato” del pensiero per attrarre deliberatamente nella propria vita ciò che si desidera attraverso il potere della mente, dell'energia e dell'atteggiamento positivo. 

Si tratta di un concetto spesso associato alla legge dell'attrazione, un principio filosofico secondo il quale "ciò che si pensa si attira". Il manifesting implica quindi l'uso consapevole dei pensieri, delle emozioni e delle azioni per manifestare gli obiettivi desiderati nella realtà, e può essere praticato in molte forme: c’è chi si dedica a esercizi di visualizzazione, chi ripete affermazioni positive come una sorta di mantra, chi invece si concentra sul praticare la gratitudine, e l’approccio stesso al concetto è variegato. 

Come sviluppare il manifesting

Per molti infatti il Manifesting è una pratica più spirituale e metafisica, mentre altri la utilizzano come tecnica psicologica - come nel caso della Visualizzazione Creativa - per cambiare il modo di pensare e l’approccio a problemi e ostacoli. Ci sono però alcuni punti cardine su cui si fonda questa tecnica, primo tra tutti la focalizzazione positiva: il Manifesting richiede di concentrarsi su ciò che si desidera e non su ciò che si vuole evitare o che non si vuole che accada, così da avere pensieri positivi e ottimisti rispetto agli obiettivi. 

La visualizzazione è parte integrante del Manifesting, perché immaginare di avere già raggiunto e ottenuto ciò che si desidera aiuta a produrre quell’energia positiva necessaria per attirare cose positive nella propria vita.

Un altro presupposto fondamentale è credere fermamente che ciò che si desidera sia possibile e possa realizzarsi, e avere fiducia nel processo. Lasciare cioè andare l’idea che si possa controllare tutto, e fidarsi che l’Universo possa naturalmente portare a ciò che è meglio per noi.

Leggi gli oroscopi di

Seguici su
Riproduzione riservata