Curiosità

Solstizio d’estate, come ci influenza e i rituali per liberare l’energia del sole

Gli oroscopi di
Qualche consiglio per godere appieno dei benefici fisici e spirituali derivanti dal giorno più lungo e luminoso dell'anno ovvero il Solstizio d'estate, da sempre associato all'energia, all'abbondanza e alla creatività

È il giorno più lungo dell'anno, ed è anche quello che segna l’inizio ufficiale dell’estate: giovedì 20 giugno è il Solstizio d’estate. Un evento in cui il Sole raggiunge la sua massima declinazione nord rispetto all'equatore celeste. Il Sostizio è tradizionalmente associato a un momento ricco di significati simbolici e spirituali legati all'energia femminile, alla fertilità, alla crescita e all'abbondanza. Ecco i rituali per celebrare Il Solstizio d'Estate.

LEGGI ANCHE - Gli Amori estivi dei 12 Segni Zodiacali: di chi ci innamoreremo quest'estate?

Cosa simboleggia il Solstizio nelle tradizioni spirituali e filosofiche

In molte credenze e tradizioni, infatti, il solstizio d’estate è un'opportunità per celebrare la vitalità della natura e per connettersi con le energie cosmiche che influenzano l’esistenza terrena.

Nelle tradizioni pagane e nei riti di fertilità, per esempio, questo periodo rappresenta il culmine della potenza vitale della Terra, simboleggiata spesso come energia femminile, ed è visto come un momento di grande potenza creativa e di abbondanza.

Nella filosofia cinese e in altre tradizioni orientali, invece, il solstizio d'estate può essere interpretato attraverso i principi di Yin e Yang

Rappresenta il massimo dello Yang, l'energia maschile, ma anche un momento in cui lo Yin, l'energia femminile, inizia a crescere di nuovo, portando equilibrio e armonia. In molte culture antiche veniva celebrato con riti che onorano la fertilità della terra, l'abbondanza dei raccolti e la potenza del sole. Le donne spesso giocavano un ruolo centrale in queste celebrazioni, tramandando saggezza e pratiche legate alla terra, alla natura e alla guarigione.

Il Solstizio d'estate può rappresentare dunque un momento ideale per riconnettersi con sé stessi, riequilibrare le energie maschili e femminili e celebrare il legame fisico e spirituale con la natura e con l'universo. Una fase di riflessione e consapevolezza, ma anche una fase in cui ricaricare le energie per fare progetti e fissare obiettivi.

Molte persone traggono beneficio ed energia dalla luce prolungata e si sentono ricaricate, e colgono l’occasione per festeggiare. Esistono d’altronde molti rituali sacri del Solstizio in tutto il mondo, dal Midsommar svedese alle antiche pratiche boliviane: ecco qualche rituale per assorbire il meglio dal giorno più lungo dell’anno. 

Solstizio d’estate, i rituali per riconnettersi e ricaricarsi

Un modo per godere a pieno dei benefici del solstizio d’estate è immergersi nella natura facendo lunghe passeggiate e godendosi i suoni e i profumi che regala bagnata dal sole e dalla luce. Si possono anche raccogliere erbe e fiori da sistemare in un mazzetto da portare poi a casa. Un'altra idea è decidere di trascorrere l’intera giornata all’aperto, salutando il tramonto accendendo un falò o ritagliandosi qualche momento per osservare il cielo che, molto lentamente, si scurisce.

I falò sono infatti un elemento centrale in molte celebrazioni del solstizio d'estate, perché simboleggiano il potere del sole al suo apice e sono pensati per allontanare le energie negative e favorire la purificazione

VEDI ANCHE I rituali per risvegliare l’energia del divino femminile OroscopoI rituali per risvegliare l’energia del divino femminile

C’è poi chi suggerisce di celebrare il Solstizio d’estate con la musica, abbandonandosi a danze e canti che aiutano a rilasciare blocchi energetici e spirituali. “Danza come se nessuno ti stesse guardando” è il suggerimento per riconnettersi con il Sé interiore e lasciare che l’energia fluisca liberamente, priva di pensieri che possono rivelarsi zavorre nella vita quotidiana.

LEGGI ANCHE: Quali sono i segni zodiacali con cui è più divertente passare una vacanza?

Gli altri rituali con l'acqua, lo yoga e la meditazione

Anche fare il bagno in fiumi, laghi o in mare è considerato un rito di purificazione e rinascita. L'acqua viene vissuta come un mezzo per liberarsi delle negatività e rigenerarsi. Trattandosi inoltre di un momento in cui si celebra la potenza, la fertilità e l’abbondanza, l’invito è anche quello di trascorrere la giornata con gli amici e gli affetti. Molti scelgono di praticare yoga nel giorno del solstizio d’estate e in quelli successivi. Il saluto al sole, infatti, viene vissuto come un modo per onorarlo e allo stesso tempo per ricaricarsi.  

Un altro modo per celebrare il solstizio d’estate è accendere una candela e dedicare qualche minuto al raccoglimento e alla meditazione. Essendo il giorno più lungo dell'anno, il Solstizio d'Estate è infatti un momento dedicato alla luce, metaforico e letterale. Se non è possibile accendere un falò si può accendere appunto una candela, illuminando metaforicamente le parti più oscure dello spirito. 

Infine, un ottimo modo per celebrare il solstizio d’estate è dedicare qualche minuto al journaling: tenere un diario in cui appuntare pensieri, idee e riflessioni è utile per pianificare obiettivi e traguardi futuri. 

Leggi gli oroscopi di

Seguici su
Riproduzione riservata