Altri Mondi

Rivelando i Segreti dello Yoni Steam: Benefici, Tecniche e Cose da Sapere

Gli oroscopi di
Si tratta di un antico rituale, quello degli Yoni Steam, che ha effetti positivi sia a livello fisico sia a livello spirituale. Scopriamo tutto quello che c'è da sapere sui bagni di vapore per la yoni

La prima a parlarne pubblicamente, scatenando il dibattito, era stata nel 2015 Gwyneth Paltrow. L’attrice aveva decantato i benefici del cosiddetto “yoni steam”, ovvero il bagno di vapore per la vagina, ma questa pratica era nota ben prima di diventare “pop” grazie alle celebrità hollywoodiane.

ll termine "yoni" ha infatti radici nelle tradizioni induiste e si riferisce alla rappresentazione simbolica del principio femminile divino, oltre che all'organo sessuale femminile stesso. Nelle pratiche spirituali induiste il concetto di yoni è spesso associato alla fertilità, alla creazione e al potere generativo della donna, ed è considerato un simbolo sacro della divinità femminile e della creazione stessa. 

In molte pratiche spirituali la yoni è vista come un centro energetico importante, collegato alla creatività, alla sensualità e alla forza vitale femminile, e secondo l’antica medicina tradizionale cinese, l’ayurveda indiano e anche diverse tradizioni africane e latinoamericane i vapori vaginali apportano numerosi benefici su più livelli.

In cosa consiste lo yoni steam e quali sono i benefici

VEDI ANCHE Come il ciclo mestruale e l’energia sessuale sono connessi alla Luna OroscopoCome il ciclo mestruale e l’energia sessuale sono connessi alla Luna

Durante una seduta di yoni steam, la persona si siede sopra a una bacinella di acqua calda contenente erbe officinali, consentendo al vapore di penetrare nella zona vaginale. Le erbe utilizzate possono variare a seconda della tradizione e delle necessità individuali, e possono includere piante come la lavanda, la camomilla, la calendula, il timo e la rosa.

Chi sostiene questa pratica ritiene che lo yoni steam contribuisca al benessere fisico e spirituale, purificando e rilassando i muscoli pelvici, aiutando ad alleviare i dolori causati da crampi mestruali e tensioni e migliorando la circolazione sanguigna. A questo si aggiunge la ritualità dello yoni steam: secondo alcune tradizioni questa pratica aiuta a riconnettersi con la propria femminilità e ad alimentare l’energia connessa al divino femminile. 

Il vapore unito alle erbe officinali, oltre a svolgere un’azione lenitiva e calmante e a favorire il processo di auto pulizia dell’organo genitale femminile, per chi pratica lo yoni steam contribuisce a lenire e sbloccare traumi fisici ed emotivi, rilasciare l’energia eventualmente bloccata e approfondire il legame con l’energia femminile divina, oltre che stimolare la creatività.

Le erbe officinali che possono essere usate per lo yoni steam 

Lo yoni steam può essere eseguito sia con semplice acqua calda sia con acqua arricchita da erbe officinali. Ogni erba ha caratteristiche e proprietà specifiche che hanno diversi benedici sull’organismo: vediamone alcune comunemente usate nel rituale.

Camomilla: grazie alle proprietà lenitive e antinfiammatorie, la camomilla può essere utile per ridurre l'infiammazione e alleviare il dolore pelvico.

Lavanda: la lavanda è nota per le sue proprietà rilassanti e calmanti, e il suo aroma può aiutare a ridurre lo stress e a favorire il rilassamento dei muscoli pelvici.

Calendula: la calendula ha proprietà antinfiammatorie, lenitive e cicatrizzanti che possono favorire la guarigione e la rigenerazione dei tessuti.

Rosmarino: Il rosmarino è conosciuto per le sue proprietà stimolanti e tonificanti, e può essere utile per stimolare la circolazione e rinvigorire i muscoli pelvici.

Origano: anche l’origano è spesso usato per l’effetto rinvigorente e stimolante sulla circolazione, e può essere utile per alleviare i crampi mestruali e ridurre la tensione pelvica.

Rosa: la rosa ha un effetto calmante, rinfrescante e rilassante sia sulle manifestazioni fisiche sia su quelle emotive. Unita all’acqua calda, con i vapori contribuisce a calmare rossore e irritazioni e può aiutare ad alleviare lo stress e la tensione. 

Il rituale dello yoni steam

La premessa da fare è che, anche alla luce di potenziali disturbi o problemi fisici, sottoporsi allo yoni steam andrebbe concordato con il proprio medico in via precauzionale. È anche molto importante fare estrema attenzione alla temperatura dell’acqua, perché il vapore deve sempre essere piacevole e mai dare fastidio con il calore o, peggio ancora, dolore.

Detto questo, per preparare uno yoni steam si devono seguire pochi, semplici passaggi. Il primo passo è preparare una pentola con acqua calda cui aggiungere le erbe desiderate e poi portarla a ebollizione. A questo punto bisogna coprire la pentola, abbassare il fuoco al minimo e lasciare ridurre per una quindicina di minuti.

Una volta spento il fuoco bisogna lasciare raffreddare l’acqua. Per capire se il vapore ha una temperatura adeguata lo si può testare con la parte interna del polso, dove la pelle è più delicata. L’eccessivo calore può provocare dolore e anche lesioni ed è fondamentale fare estrema attenzione.

Quando il vapore ha raggiunto la temperatura desiderata si può travasare l’acqua con le erbe in una bacinella da sistemare sul pavimento e poi trovare una sistemazione comoda per accucciarvisi sopra. Eliminati gli abiti e la biancheria intima, si sistema un asciugamano intorno alla vita e ci si accovaccia sopra la bacinella per godere del calore e del vapore. L’esperienza può durare da 10 a 20 minuti a seconda delle esigenze, e una volta terminata il consiglio è di sdraiarsi, idratarsi con acqua o tisane e muoversi in modo consapevole per godere di tutti i benefici.

Leggi gli oroscopi di

Seguici su
Riproduzione riservata